L'AD di IEG Corrado Peraboni e il CEO di NurnbergMesse Peter Ottmann all'inaugurazione di Focus on PCB, a Vicenza

Peter Ottmann, Ceo di NürnbergMesse Group, ha inaugurato stamattina a Vicenza la due giorni di “Focus on PCB – From Design to Assembly”, prima fiera europea interamente dedicata agli operatori del mondo dei PCB (Printed Circuit Board), PCBA (Printed Circuit Board Assembly) ed EMS (Electronics Manufacturing Services). Ospitata da Italian Exhibition Group nel quartiere fieristico berico, la manifestazione B2B raccoglie l’intera filiera del circuito stampato con oltre 50 aziende espositrici.

Il lancio di Focus on PCB è un bel segnale.

“Di questi tempi, nel terzo anno di pandemia, il lancio di una nuova manifestazione fieristica è allo stesso tempo una grande sfida e una grande emozione. Grazie al Gruppo PCB Assodel siamo in grado di lanciare un evento estremamente specializzato incentrato sul circuito stampato. Il contenuto è anche il nome dello show, che è il primo in tutta Europa così focalizzato su questo settore. L’inizio è favoloso: abbiamo aperto le porte alle 9.30 e il padiglione si è subito riempito di visitatori. Abbiamo visto professionisti senior, specialisti e anche giovani che sono qui per orientarsi sul mondo del lavoro. L’industria PCB è uno sbocco professionale ideale, in particolare in Italia dove ha un futuro interessante.”

Al taglio del nastro di Focus on PCB, ospitata da IEG nel quartiere fieristico di Vicenza, Peter Ottmann, (CEO di NürnbergMesse Group), Stefania Calcaterra (Direttore NürnbergMesse Italia), Francesco Rucco (sindaco di Vicenza)

L’Italia, dunque, è un mercato strategico per il settore PCB?

“Sì, l’Italia è uno dei paesi europei più importanti per il circuito stampato assieme a Germania, Francia e Spagna, che rappresentano il “core” del mercato nel continente. Abbiamo avviato il progetto qui su richiesta di Gruppo PCB Assodel. Siamo molto orgogliosi di essere stati scelti, è un’ottima collaborazione di cui siamo molto felici.”

Il settore PCB alimenta lo sviluppo di molte altre industrie

“Senza i PCB nessun dispositivo elettronico funzionerebbe, quindi parte tutto da qui. Per noi di Nurberg Messe Group è una consuetudine entrare in nuovi mercato organizzando fiere. Nel nostro portafoglio abbiamo un centinaio di fiere professionali in tutto il mondo. Il nostro quartier generale è Norimberga ma organizziamo fiere in Brasile, India, Cina, Grecia e ora anche in Italia. L’Italia è il nostro mercato più importante perché al primo posto tra le provenienze internazionali a Norimberga come nel mondo. Gli espositori italiani sono estremamente attivi nel partecipare alle nostre manifestazioni e per questo siamo stati molto contenti di venire in Italia e organizzare proprio qui lo show.”

Il saluto di Peter Ottmann all’apertura di Focus on PCB

Il lancio di Focus on PCB è anche il frutto della collaborazione con Italian Exhibition Group

Intravedo molto potenziale in questa partnership appena avviata. Oltretutto questa settimana ho visitato il quartiere fieristico IEG di Vicenza, mentre la scorsa settimana ero in quello di Rimini per l’Assemblea Generale di EMECA (European Major Exhibition Centres Association che dal 1992 riunisce le maggiori realtà espositive dell’Europa). Mi ha fatto molto piacere.”

Guardando alla ripresa dell’industria fieristica post-pandemia, come sta andando dal suo punto di vista?

“L’aspetto positivo, in una circostanza negativa, è che le persone hanno riconfermato il grande valore dell’incontrarsi di persona. Amano ritrovarsi nuovamente dal vivo, in presenza, e questo è un segnale molto positivo per la ripartenza della nostra industry. È vero che in qualche modo siamo alla terza ripartenza della pandemia, ma sono convinto che questa volta sarà quella buona. Vediamo uno sviluppo molto positivo delle manifestazioni fieristiche qui in Italia, in Germania e nel resto del mondo. A parte in Cina, ovunque gli eventi sono tornati, “alive and kicking”. Lentamente, ma senza dubbio, torneremo alle condizioni del 2018-2019. E credo che a metà di questa decade ci ritroveremo anche più grandi e forti che nel pre-crisi.”

Il suo è un invito a guardare con fiducia al futuro

“Sempre! Ma dobbiamo fare il nostro. Sono convinto che la pandemia, che è stata per tutti noi uno stress-test, abbia provato la nostra capacità di affrontare le sfide e lavorare bene per i nostri clienti. Offriamo servizi e dobbiamo fare il meglio per le industry verso le quali abbiamo una responsabilità.”

Oltre 50 gli espositori della prima edizione di Focus on PCB