Il Main Stage, cuore degli eventi di Vicenzaoro 2022 sul tendenze, sostenibilità, formazione e sulle sfide del settore orafo

Vicenzaoro chiama a raccolta istituzioni, thought leaders e key influencers per cinque giorni di dibattito sul futuro del gioiello, a Vicenza dal 17 al 21 marzo 2022. Durante il Salone Internazionale del Gioiello organizzato da Italian Exhibition Group talk e convegni sull’evoluzione e le prospettive del comparto orafo gioielliero.

Sostenibilità, evoluzione tecnologica, trend di acquisto i temi caldi del programma di eventi di Vicenzaoro 2022 sulle dinamiche del settore. Animerà il Main Stage, palco interattivo allestito nel cuore del quartiere fieristico di IEG (Hall 7) e spazio di pensiero e confronto sulle sfide future. Guardando anche alle giovani generazioni, autorevoli professionalità metteranno a fuoco prospettive di sviluppo e innovazione per le eccellenze nazionali e internazionali dell’industry in cerca di conoscenze e competenze per meglio competere.

Ad inaugurare gli eventi di Vicenzaoro 2022 l’analisi del mercato italiano

Nella mattinata di giovedì 17 marzo, dopo l’apertura ufficiale, si entrerà nel vivo del programma di eventi di Vicenzaoro 2022. Il Club degli Orafi e la Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo presenteranno “Lo scenario per il settore orafo: un quadro positivo con nuove incertezze da affrontare”. Il report fotografa il sentiment dei principali player con una’indagine qualitativa che per la prima volta arricchisce l’analisi numerica dell’andamento del comparto italiano 2021.

A Vicenzaoro i seminari di CIBJO, la confederazione mondiale della gioielleria

Dopo aver inaugurato la manifestazione con la sua General Assembly (ne abbiamo parlato qui), CIBJO sarà nuovamente protagonista venerdì 18 marzo con due eventi.Emphasizing jewellery’s positive impact on society, as an integral part of its value proposition” si focalizzerà su comunicazione e marketing alla luce dell’importanza che i consumatori accordano al valore sociale degli acquisti. “Innovation and technology in jewellery manufacturing, supporting creativity and driving sustainable impact”, supportato da Platinum Guild International, si concentrerà invece sulle nuove tecnologie di produzione. Stampa 3D e saldatura a laser, per esempio, sono capaci di liberare la creatività di artigiani e designer e favorire accessibilità e inclusione in un settore altamente tecnico e specializzato.

Nel dibattito di Vicenzaoro 2022 la formazione con Assogemme

Un bel gioiello è una costellazione narrativa capace di conquistare il cliente con innumerevoli storie legate a chi lo sceglie, lo disegna, lo realizza. Per saperle raccontare è importante riconoscerle, e su questo si concentra la riflessione “Educare alla bellezza – i mestieri dell’eccellenza per le nuove generazioni del gioiello”. L’evento, a cura di Assogemme, vede la partecipazione del presidente Paolo Cesari e della presidente di Fondazione “Mani Intelligenti” Alessia Crivelli. Con loro anche la direttrice dell’IGI di Milano Loredana Prosperi, Giampiero Bodino, Artistic Director di Richemont, e Simone Rizzetto CEO del laboratorio Damiani, moderati dal coach & trainer Raffaele Ciardulli.

Trendvision Talk: Vicenzaoro esplora la circular economy nel settore orafo

Nella giornata di sabato 19 marzo il programma eventi di Vicenzaoro offre l’appuntamento con Trendvision Jewellery + Forecasting. Paola De Luca, Founder e Creative Director del primo Osservatorio indipendente di IEG specializzato nel forecasting del gioiello, guiderà un panel di esperti e influencer sul tema “THE CIRCULAR VISION – Design Thinking, exploring innovation in the Jewellery Sector“. Obiettivo: approfondire le opportunità di un approccio alla circolarità alla luce dei cambiamenti che stanno interessando il mondo del lusso, con focus su impatto ambientale e sociale della filiera.

Innovazione tecnologica: una giornata con il Jewellery Technology Forum di T.Gold

Domenica 20 marzo saranno protagoniste le tecnologie di T.GOLD, il salone dei macchinari per la gioielleria che si tiene in contemporanea con Vicenzaoro (lo abbiamo presentato qui). Per l’intero arco della giornata il Jewellery Technology Forum sarà occasione di contatto diretto tra gli operatori orafi e il mondo R&D (ricerca e sviluppo). La conferenza internazionale dedicata alle innovazioni per la produzione e lavorazione dei preziosi è co-organizzata da IEG insieme a Legor Group. L’azienda arricchirà il programma della fiera anche con un approfondimento sull’evoluzione del ruolo dell’argento dalla produzione al consumatore finale, intitolato “The Evolution of Silver: Manufacturing to Consumer”.

Tra gli eventi di Vicenzaoro anche Assocoral, Gem talk e Digital talk

Il palinsesto di appuntamenti di Vicenzaoro offrirà, tra gli altri, la presentazione del progetto “MadeinTorredelGreco” di Assocoral in collaborazione con ICE, e vedrà tra i relatori il Presidente dell’Agenzia, Carlo Ferro.

Guarderà oltreoceano il talk “Piazza Italia – Stronger Together” su evoluzione, innovazione e connessione nella ripartenza, princìpi che regolano la nuova visione di business con gli Stati Uniti.

Non mancheranno gli approfondimenti tecnici dei GEM TALKS e dei DIGITAL TALKS. I primi in collaborazione con I.G.I. (Istituto Gemmologico Italiano) per aprire il mondo delle gemme a produttori, grossisti, rivenditori e dettaglianti; i secondi con Confcommercio Federpreziosi, rivolti ai retailer del gioiello e dell’orologeria sui temi “Il settore del lifestyle oltre alla crisi: online shopping, comunicazione digitale e influencer marketing” e il “Cybercrime e tutela della gioielleria: la prevenzione è la miglior difesa”.