Seleziona una pagina
 Ecomondo Brasil 2016

Ecomondo Brasil 2016

105.574 visitatori alla Fiera di Rimini per Ecomondo, Key Energy, Key Wind, H2R Mobility for Sustainability e Condominio Eco. Nel ventennale innovazione e sperimentazione pongono le basi per una svolta nell’industria e nella tutela dell’ambiente

di Nicoletta Evangelisti Mancini

È l’Economia Circolare il driver dello sviluppo di un Pianeta che vuol ridefinire la sua impronta ecologica. Un ambito nel quale l’Italia svolge un ruolo di primo piano a livello europeo e che le giornate alla Fiera di Rimini hanno certificato.

Questa la positiva fotografia dei saloni organizzati da Italian Exhibition Group SpA, condivisa dagli attori protagonisti di questo grande appuntamento europeo – in contemporanea il 20° Ecomondo, 10° Key Energy, Key Wind, H2R Mobility for Sustainability e Condominio Eco – dedicato al sistema della Green Economy, inaugurato dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.

Vent’anni di fiera su recupero, raccolta e riciclo. Numerose le iniziative che hanno ripercorso il successo di un Salone che ha saputo accompagnare l’alba di una nuova cultura centrata sulla sostenibilità, fino all’attuale profilo di circular economy.

Al centro la mostra, sotto la grande cupola dell’ingresso sud, ExNovoMaterials in the circular economy. Promossa da IEG SpA/Ecomondo in collaborazione con Centro Materia Rinnovabile ed Edizioni Ambiente e il coinvolgimento delle aziende leader e dei consorzi di settore, l’esposizione ha voluto rappresentare la svolta in corso: quella che sta cambiando il modo di utilizzare la materia nel mondo industriale.

Da una parte alcuni materiali, che fino a ieri erano soltanto rifiuti, assumono nuove caratteristiche e prestazioni, offrendo flussi di approvvigionamento affidabili per il mondo della produzione. Dall’altra i biomateriali industriali, che dai prodotti agricoli ricavano un repertorio di materie prime in continua evoluzione.

Un percorso in tre tappe. Si parte dalla rappresentazione della “macchina” che oggi genera nuovi materiali per l’industria. Nel Labirinto delle Stanze ciascuna materia si è raccontata per ciò che è e che potrà essere: Carta, Alluminio, Legno, Vetro, Plastica, Acciaio, Olio minerale, Gomma, Compost e Bioplastica. Al centro la Piazza del Packaging, spazio dedicato all’imballaggio, strumento che molti materiali hanno in comune nella circolarità del processo da rifiuto a nuovo prodotto.

Si incontrano poi gli esempi della grande realtà economica che già oggi cresce grazie a questi nuovi protagonisti, ospitati nelle Torri Testimonial delle applicazioni industriali.

Lo Spazio della Sperimentazione e Innovazione ha riunito alcune esperienze che esplorano i trend del futuro. Rappresentano il passo avanti nell’industria del riciclo, la svolta già in atto che consentirà di ridefinire il concetto stesso di materia prima. Sono i nuovi materiali che, grazie alla sperimentazione e alle nuove tecnologie, realizzano il concetto dell’economia circolare in una direzione rivoluzionaria per l’industria e l’ambiente. Focus su interessanti start up del nostro Paese.

Come le creme anti-invecchiamento realizzate da Poliphenolia con gli estratti da bucce e semi di uva scarti della vinificazione. Le t-shirt e i maglioni in fibra di latte di DueDiLatte. La superplastica riciclata ultraresistente di Werner & Mertz. Gli scarti della lana di pecora trasformati da Fertilana in fertilizzante. Il polistirolo biodegradabile, impermeabile e resistente alla fiamma, come una terracotta, di Mycoplast da scarti agricoli e alimentari.

Il cemento biocompatibile di Calchéra San Giorgio realizzato con gusci d’uovo e argilla. Il basalto riciclabile trasformato in fibra elastica, alternativa al vetro resina, da GS4C. Nuovi materiali edili dal recupero di scarti della lavorazione lapidea grazie a Stone-brick. La nuova vita dei gusci di anacardo dopo il trattamento AEP Polymers per trasformarli in polimeri liquidi e schiume adatti per l’isolamento e l’arredo.
Il riciclo della plastica P.E.T. raggiunto da Equipolymers, tanto puro da poter essere utilizzato come componente della bottiglia più celebre al mondo, quella della Coca Cola.

Un viaggio visionario tra presente e futuro che ha raccontato potenzialità e applicazioni, mostrando un futuro dove l’Economia Circolare può attingere a se stessa riducendo automaticamente l’impatto di prelievo delle risorse naturali.

VETRINA EUROPEA DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

105.574 (+2% rispetto al 2015) i visitatori alla Fiera di Rimini dall’8 all’11 novembre scorsi, oltre 11.000 stranieri. Qualità e internazionalità del business esaltano il giudizio diffuso fra espositori e visitatori. Continuano a crescere le sezioni innovative e si registra il segnale delle manifestazioni di successo: la prenotazione degli spazi per la prossima edizione.

In questi venti anni le manifestazioni riminesi hanno saputo accompagnare la straordinaria performance della Green Economy italiana. Le imprese sono state protagoniste di una vetrina di eccellenza affacciata sul Mondo, opportunità di business, di relazioni e di conoscenza a un livello elevatissimo testimoniato dalla presenza del Governo e dell’Unione Europea. Ora la sfida è diffondere questo protagonismo nel Mondo: dopo quella brasiliana, Ecomondo nel 2017 organizzerà un’edizione in Cina.

Numeri da record per le iniziative in programma: oltre 1200 imprese su 113.000 mq della Fiera di Rimini; centinaia di seminari, aperti dagli Stati Generali della Green Economy, con 1000 relatori; 550 buyers protagonisti di 4.500 incontri d’affari; 520 i giornalisti accreditati in sala stampa e, a fine manifestazione, 163 milioni di contatti media su testate generaliste e di settore; eco amplificata dai social col raddoppio delle impressions complessive – 10.476.538 – per #ecomondo, #keyenergy e #cittasostenibile; oltre 2500 i tweet; +548% like su Facebook durante l’evento; 120 le fermate straordinarie di Trenitalia alla stazione Rimini Fiera.

A Ecomondo sono stati dibattuti i qualificati contenuti della Commissione Europea commenta il Prof. Fabio Fava, Responsabile del Comitato Tecnico Scientificoinoltre è stato definito un programma italiano per lo sviluppo della bioeconomia”.

Il mondo delle rinnovabili e dell’efficienza energetica che si è ritrovato a Key Energyspiega Gianni Silvestrini, Presidente del Comitato Scientificoè in gran movimento. Le imprese dovranno offrire il loro contributo per avere la metà della produzione elettrica da fonti green e raggiungere nuovi traguardi”.

Nel 2017 le fiere della green economy saranno alla Fiera di Rimini da martedì 7 a venerdì 10 novembre.

IMPRESE PROTAGONISTE DELLA GREEN ECONOMY

Pierluigi Gorani, responsabile Relazioni Media di Conai:Edizione molto positiva con crescita di contatti e presenze. Il ventennale ha rappresentato un punto di partenza per il futuro. La fiera è riuscita a mantenere la sua identità evolvendosi nel tempo, divenendo sempre più punto di riferimento per tutti. Funzionale il sistema Fiera/Rimini”.

Paola Bruna, Italy & Mediterranean Market Brand Marketing Manager Iveco:Riscontro positivo, buoni contatti con professionisti molto interessati alle nostre novità, in particolare le anteprime italiane del Nuovo Stralis LNG, alimentato a gas naturale liquefatto per missioni di lunga distanza, e l’Eurocargo Natural Power 120EL21/P a gas naturale compresso”.

Andrea Di Stefano, Public Relations & Media Projects Novamont:In questi 20 anni Ecomondo è diventata appuntamento su strategie e relazioni istituzionali anche di livello europeo. Per il futuro si potrebbe affrontare il tema del costo sociale ed economico dei gas climateranti. Penso inoltre sia giunto il momento di confrontarsi con il sistema finanziario – la finanza responsabile – che aiuterebbe molto la crescita all’estero”.

Roberto Gattiglia, Responsabile Fiere ed Eventi Piaggio Group: Ecomondo è un appuntamento consolidato per noi e per i nostri clienti. La fiera è anche un momento istituzionale importante. Tra le novità positive di quest’edizione c’è, senz’altro, l’aver anticipato l’inizio al martedì, escludendo il sabato, meno efficace”.

Massimo Bacchi, Business Unit Legname Gruppo Mauro Saviola:Sono ormai vent’anni che il Gruppo Mauro Saviola partecipa a Ecomondo. Siamo in costante contatto con i nostri clienti ma la nostra presenza in fiera resta un appuntamento irrinunciabile, fondamentale anche sotto l’aspetto dei rapporti istituzionali”.

Carlo Mannu, Business Development & Air Quality Project Robert Bosch SpA, e Annachiara Gomiero, Marketing and Communication Manager Bosch Energy and Building Solutions:Key Energy è per Bosch rilevante a livello strategico. Poter intervenire in alcuni convegni sull’efficienza energetica ci ha permesso di accreditarci e avere contatti fondamentali con importanti realtà istituzionali. Da ciò lo spunto di implementare ulteriormente incontri e conferenze”.

ECOMONDO AND KEY ENERGY: 105,574 VISITORS AT RIMINI EXPO CENTRE FOR THE CIRCULAR ECONOMY’S EUROPEAN SHOWCASE

Bioeconomy and energy efficiency at the Italian Exhibition Group expos. Enterprises and knowledge key players of sustainable development

by Nicoletta Evangelisti Mancini

The circular economy is the driver of the development of a planet that aims at redefining its ecological footprint. A context in which Italy plays a prominent role at European level and which the four days at the Rimini Expo Centre confirmed.

This is the positive picture of the expos organized by Italian Exhibition Group SpA (the new company established by the fusion between Rimini Fiera and Fiera di Vicenza), shared buy the key players of this great European event, which simultaneously hosted 20th Ecomondo, 10th Key Energy, Key Wind, H2R Mobility for Sustainability and Condominio Eco – dedicated to the green economy system, inaugurated by the Ministry for the Environment, Gian Luca Galletti.

105,574 visitors at Rimini Expo Centre from 8th to 11th November 2016 (2% more than 2015), with over 11,000 from abroad. Business quality and internationality heighten the widespread opinion of exhibitors and visitors. The innovative sections continue to grow and the sign of successful expos can be seen: the booking of exhibit space for the next edition.

Italian Exhibition Group’s President, Lorenzo Cagnoni states,In the last twenty years we have been able to accompany the extraordinary performance of Italy’s green economy. The enterprises have been key players of an excellent showcase addressing the world; an opportunity for business, relationships and knowledge at a very high level, confirmed by the presence of the Government and the European Union. Now, the challenge is to spread this leading role worldwide: after the Brazilian edition, Ecomondo will organize one in China in 2017”.

Record-breaking figures for the initiatives programmed: over 1,200 enterprises occupying 113,000 sq.m. at Rimini Fiera; hundreds of seminars, opened by the States General of the Green Economy, with a thousand speakers; 550 buyers participating in 4,500 business meetings; 520 journalists accredited in the press room and, to the end of the fair, 163 million media contacts thanks to the great coverage by generalist and trade/specialist press; feedback amplified by the social networks, which doubled the overall impressions – 10,476,538 – for #ecomondo, #keyenergy and #cittasostenibile; over 2,500 tweets; +548% likes on Facebook during the event; 120 special stops by Trenitalia trains at RiminiFiera station.

Prof. Fabio Fava, head of the Technical/Scientific Committee comments, “At Ecomondo, the qualified contents of the European Commission were discussed and an Italian program established for the development of the bioeconomy.”

Gianni Silvestrini, Chairman of the Key Energy Scientific Committee explains, The world of renewables and energy efficiency that met at Key Energy is moving fast. Enterprises will have to offer their contribution to have half of electricity needs generated from green sources and to achieve new targets.”

In 2017, the green economy expos will be at Rimini Expo Centre from Tuesday 7th to Friday 10th November.

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi